L’allestimento della chiesa per il matrimonio

 In News

Ci sono coppie che preferiscono sposarsi in una grande cattedrale o in una piccola chiesetta, questo dipende dai gusti e dal matrimonio che si vuole allestire. Ovviamente, una Chiesa difficilmente si può addobbare in modo sostanzialmente “libero”, ma bisogna sempre confrontarsi con il parroco, per trovare la soluzione più adeguata.

Quello che è fuori discussione è che una chiesa imponente e spaziosa implichi un quantitativo di decorazioni sicuramente maggiore rispetto a una dalle dimensioni più piccole.

Vi ricordiamo che scegliendo il nostro atelier, sito a Pozzuoli, in provincia di Napoli in Campania, sapremo come venire incontro a tutte le vostre esigenze, accogliendovi e consigliandovi a dovere.

Potrebbe interessarti anche: Abiti da cerimonia, nuove tendenze 2020

I punti strategici di una chiesa

I punti strategici per decorare una chiesa sono: la navata centrale con la passatoia, la fonte battesimale, l’altare, i banchi, l’ambone, il banco delle firme e l’abside. Bisogna tenere in considerazione anche l’orario in cui si svolgerà la cerimonia, visto la luce potrebbe filtrare dalle vetrate.

Il parroco deve comunque essere a conoscenza delle idee degli sposi, soprattutto se sono leggermente stravaganti e fuori dai soliti standard. Gli sposi devono anche mettere in conto che alcuni parroci potrebbero non acconsentire a qualche loro scelta, per mantenere una dimensione più spirituale del luogo.

L’esterno della chiesa conta quanto l’interno, per i fioristi è come se fosse un primo biglietto da visita, anche per accogliere e dare un benvenuto agli invitati. Le coppie che hanno a disposizione un ampio spazio, potrebbero ornare la porta con un arco di fiori.

Leggi anche: Pelliccia per abiti da sposa, l’accessorio ideale per i matrimoni d’inverno

Differenze tra le chiesette di campagna e le grandi cattedrali

Sposarsi in una piccola chiesa in montagna o in campagna è molto suggestivo e romantico, soprattutto per via del paesaggio. Sicuramente si tratta di chiese abbastanza piccole, che vanno decorate con pochi elementi, ma comunque adeguati per lo stile che le ospita.

Per delle composizioni importanti si possono utilizzare dei cesti in paglia ai piedi dei punti strategici, nominati in precedenza. Candele e bouquet di fiori sono le scelte ideali.

Le grandi cattedrali, invece, al loro interno presentano spesso grandi arcate o altari che potrebbero non essere decorati.

Si potrebbe pensare anche di decorare l’interno della chiesa con delle piante o dei fiori, dopo aver analizzato attentamente la luce, visto che spesso sono abbastanza antiche e potrebbero avere un’iniezione di luminosità. Una buona idea sarebbe porre a terra, se la navata è molto lunga, un mix di lanterne e petali di fiori.

Post suggeriti

Leave a Comment

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

Ersilia Principe a Tuttosposi 2019L'organizzazione di un matrimonio autunnale